Occhiali da sole per bambini? Come acquistarli

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Il vero motivo è che gli occhi dei piccoli vanno protetti, fin dalla nascita. Ci si preoccupa del loro sviluppo, ci si chiede se sia il caso di somministrare integratori per la vista, e poi si sottovaluta il rischio dei raggi UV. L’apparato visivo dei piccoli, poi, è in continuo sviluppo almeno fino ai dodici anni, per questo bisogna prestare attenzione.

Come scegliere gli occhiali da sole per bambini

Chiarito a cosa servono gli occhiali da sole per bambini, e cioè che sono importanti per proteggere gli occhi e la vista, è quindi importante sottolineare che vanno scelti con lenti che abbiano un filtro UV 100% protettivo, proprio come scegliereste il massimo della protezione solare. Verificate quindi che siano anti UVA e UVB, che siano resistenti agli urti, che siano della taglia e del modello giusto (quelli per neonati, per esempio, si fissano alla testa), che siano solidi (lasciate quelli più alla moda per i ragazzini).

Per i neonati meglio scegliere sempre una lente di categoria 4, quella più resistente alla luminosità. Per i più grandi, attenzione però alla lente troppo scura: potrebbe dare la sensazione di scarsa visibilità e spingere il bambino a togliere gli occhiali.

Quali occhiali per bambini comprare?

Ricapitolando, è bene scegliere occhiali certificati, possibilmente con marchio CE, che abbiano lenti 100% protettive contro i raggi UV, che siano solidi e adatti all’età. Anche se siete tentati dalle marche e dalle mode, c’è tempo per occhiali più trendy: puntate sulla praticità e sulla resistenza, nonché sulla qualità delle lenti. Ecco una selezione di occhiali da sole per bambini.